MICROBIOLOGIA
(CRIPTOSPORIDIOSI - SCREENING E IDENTIFICAZIONE)



La microbiologia è la scienza che studia i microrganismi; si definiscono microrganismi tutti gli esseri unicellulari anche se alcuni di essi possono aggregarsi a formare colonie in cui, però, le singole cellule sono tutte equivalenti ed in grado di riprodursi autonomamente.
I microrganismi sono rappresentati da: batteri, virus, miceti (o funghi) e protozoi.

Alcuni protozoi e miceti microscopici sono eucarioti, ossia hanno un’organizzazione cellulare identica a quella degli organismi macroscopici pluricellulari: comparto nucleare ben definito, circondato da membrana nucleare e compartimenti intracitoplasmatici delimitati da membrane.
La maggior parte dei microrganismi, i batteri, invece, sono procarioti: sono strutturalmente molto semplici, in quanto caratterizzati dalla mancanza di un distinto compartimento nucleare o di altri organelli intracellulari, ed hanno un diametro cellulare di circa 1 µm (le cellule eucariotiche hanno dimensioni da 10 a 100 µm).

Alcuni microrganismi sono in grado di moltiplicarsi insieme ai tessuti di organismi pluricellulari provocando, con vari meccanismi, diversi processi morbosi: è di questi microrganismi patogeni che si occupa la microbiologia medica.

Le malattie sostenute da microrganismi sono definite malattie da infezione. Si parla, invece, di malattie da infestazione quando i germi patogeni sono confinati alla superficie corporea (come i pidocchi) o invadono lo spessore dell’epidermide (come il patogeno responsabile della scabbia) o sono localizzati esclusivamente in cavità dell’organismo comunicanti con l’esterno (come gli elminti intestinali).

Uno stesso agente eziologico può essere causa di processi morbosi clinicamente differenti in base alla sua localizzazione; d’altra parte, diversi microrganismi possono determinare uno stesso quadro clinico quando delimitati in determinati distretti corporei.

Accanto ai classici sistemi di laboratorio per identificare i microrganismo responsabili di malattia (tipicamente l’esame colturale) che sono lunghi e laboriosi, oggi si possono ricercare i responsabili delle infezioni virali, batteriche fungine e da protozoi con tecniche di biologia molecolare.
Lista analisi